Italia e Germania

Italia e Germania in Europa nel 2024

Nella live di oggi parleremo di un tema caro soprattutto a chi sta pensando di trasferirsi in Germania, discutendo di Italia e Germania in Europa nel 2024, in compagnia di Angelo Vaccariello, giornalista professionista esperto in temi di economia, insegna economia aziendale in una scuola superiore e si occupa professionalmente di divulgazione di temi legati all’economia e allo sviluppo, oltre che divulgatore di temi legati sempre all’economia su TikTok.

Il tema delle politiche agricole e ambientali dell’Unione Europea è estremamente complesso e controverso, come emerge dal discorso. Vediamo di sintetizzare e analizzare i punti principali emersi.

  1. Fondi e contributi: L’UE stanzia ogni anno ingenti somme per vari settori, con una parte significativa destinata all’agricoltura. Nonostante gli agricoltori contribuiscano solo in piccola parte al PIL, ricevono una quota sostanziale dei fondi. Questa disparità tra contributo economico e supporto finanziario è una delle cause di tensione.
  2. Proteste degli agricoltori: Le recenti proteste degli agricoltori in Germania, scatenate dal taglio dei bonus sul diesel, riflettono una frustrazione crescente. Gli agricoltori sentono di essere penalizzati da politiche ambientali che aumentano i loro costi operativi senza adeguate compensazioni.
  3. Politiche ambientali dell’UE: Le nuove normative, come l’obbligo di lasciare incolto il 4% delle terre coltivabili, sono percepite come misure calate dall’alto, non sempre adeguate alle diverse realtà nazionali. Questo genera sentimenti di ingiustizia e inefficienza.
  4. Esportazioni e regolamentazioni: Gli agricoltori europei devono rispettare standard molto rigidi, mentre i prodotti importati spesso non sono soggetti agli stessi controlli. Questo sbilanciamento penalizza gli agricoltori locali, già sotto pressione per i costi e le normative interne.
  5. Il Green Deal e l’innovazione tecnologica: La transizione verso un’agricoltura più sostenibile è necessaria, ma deve essere gestita con realismo e gradualità. La mancanza di tecnologie mature, come i trattori elettrici, e la dipendenza da fornitori esterni (es. Cina per le batterie) sono problematiche non trascurabili.
  6. Differenze regionali e necessità di dialogo: Le esigenze agricole variano notevolmente da paese a paese. L’UE deve promuovere un dialogo costruttivo con le associazioni agricole nazionali per creare politiche che tengano conto delle diverse peculiarità regionali.
  7. Sostenibilità economica e sociale: Le politiche devono considerare anche la sostenibilità economica e sociale delle imprese agricole. Molte aziende agricole, soprattutto nel sud Europa, dipendono da manodopera a basso costo e non regolare. Una transizione verso pratiche più sostenibili deve essere economicamente fattibile.
  8. Energie alternative e diversificazione tecnologica: La promozione di carburanti alternativi e altre tecnologie, oltre all’elettrico, potrebbe offrire soluzioni più equilibrate e meno dipendenti da un singolo settore o fornitore.

In conclusione, mentre la necessità di una transizione ecologica è chiara e condivisa, la sua attuazione deve essere pragmatica, equa e concertata con tutti i soggetti coinvolti. Le politiche devono essere adattabili alle specificità locali e devono promuovere una varietà di tecnologie per evitare dipendenze critiche e assicurare una transizione sostenibile ed efficace.

Conclusione

L’Europa può essere una grande opportunità se i singoli paesi sapranno coglierle altrimenti diventa solo un fardello in più da sopportare. Speriamo che questo articolo e questo video ti sia stato utile per comprendere le differenze essenziali sulle tematiche affrontate. Se hai altre domande, non esitare a contattarci.

Link Utili

Potrebbe interessarti anche…

Marian on the road with familyMaurizio Palese
I servizi di VivistoccardaMaurizio Palese
Le italiane a MonacoMaurizio Palese
Italia e GermaniaMaurizio Palese

Dicono di Vivistoccarda

  • positive review  Trovo questa pagine molto ma molto utile, piena di consigli e sempre disponibili.

    Mary Apuzzo Avatar Mary Apuzzo
    16 Gennaio 2021

    positive review  ViviStoccarda è una salvezza per chi arriva in città senza sapere il tedesco e a chi rivolgersi. Assolutamente utile e consigliato.

    Valentina Bertone Linzalata Avatar Valentina Bertone Linzalata
    19 Febbraio 2020

    positive review  Questa risorsa online è una tappa essenziale per tutti gli italiani che vogliono vivere o visitare la Germania. Il sito offre una vasta gamma di contenuti estremamente importanti per rimanere sempre... leggi di più

    Manu Mura Avatar Manu Mura
    8 Giugno 2023
  • positive review  consiglio vivamente la pagina, in quanto è sempre ricca di informazioni utili, organizza uscite, gite tra Italiani, gestita in maniera trasparente... insomma... una buona opportunità, per noi italiani all'estero, per... leggi di più

    Alessandra Lo Giudice Avatar Alessandra Lo Giudice
    12 Gennaio 2020

    positive review  Molto utile per chi arriva in Germania e vuole informazioni

    Vanessa E Federico Percontra Avatar Vanessa E Federico Percontra
    14 Luglio 2020

    positive review  ottima pagina,cortesia e accoglienza eccezionale.

    Eden Hazard Avatar Eden Hazard
    17 Marzo 2023
  • positive review  viviStoccarda......se non ci fosse bisognerebbe inventarla. pagina molto utile dove puoi trovare molte risposte alle tue domande.

    Freigeist Rocco Avatar Freigeist Rocco
    8 Giugno 2023

    positive review  Trovo assolutamente interessante questa pagina! È una risorsa utile per tutti in quanto ricca di informazioni e consigli. Un ringraziamento particolare a te Maurizio per tutto quello che fai per... leggi di più

    Gabriella De Bartolo Avatar Gabriella De Bartolo
    30 Dicembre 2019

    positive review  Vivistoccarda è una pagina che non solo fornisce informazioni utili agli italiani che vivono in Germania, ma la cosa degna di nota , secondo il mio punto di vista,... leggi di più

    Elisa Amodio Avatar Elisa Amodio
    20 Gennaio 2020