Germania record mondiale del surplus

Germania record mondiale del surplus anche per il 2019. L’eccedenza di bilancio della Germania è rimasta la più grande dell’anno scorso nonostante le tensioni commerciali, secondo quanto dichiarato dall’istituto economico IFO, lunedì scorso. Secondo una stima che potrebbe rinnovare le critiche alle politiche fiscali della cancelliera Angela Merkel.

I calcoli IFO, riportati in esclusiva da Reuters prima della pubblicazione da parte dell’istituto economico, hanno portato l’eccedenza delle partite correnti della Germania – che misura il flusso di beni, servizi e investimenti – a circa 293 miliardi di dollari nel 2019.

È il quarto anno consecutivo che l’eccedenza delle partite correnti della Germania è stata la più grande del mondo, con la più grande del Giappone con $ 194 miliardi, sempre secondo i calcoli di IFO.

Germania rekord mondiale 2019

Il Fondo monetario internazionale e la Commissione europea hanno sollecitato per anni la Germania, la più grande economia europea, a fare di più per sollevare la domanda interna e le importazioni come un modo per ridurre gli squilibri economici globali e stimolare la crescita altrove.

Dalla sua elezione, il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha anche criticato la forza delle esportazioni tedesche.




L’eccedenza delle partite correnti della Germania può essere principalmente attribuita al fatto che molti più prodotti e servizi tedeschi vengono venduti all’estero rispetto all’importazione nella più grande economia europea.

La Merkel ha dichiarato l’anno scorso: “Siamo orgogliosi delle nostre macchine e quindi dovremmo esserlo”. Ma ha aggiunto che molti sono stati costruiti negli Stati Uniti ed esportati in Cina.

L’economista IFO Christian Grimme ha dichiarato che l’avanzo tedesco è aumentato l’anno scorso a circa il 7,6% del prodotto interno lordo (PIL) dal 7,3% nel 2018.

“Le maggiori esportazioni verso gli Stati Uniti a causa del forte deprezzamento dell’euro e dell’aumento delle esportazioni verso il Regno Unito, dove la domanda si è ripresa in qualche modo, ha visto le esportazioni tedesche aumentare di nuovo bruscamente nella seconda metà dell’anno”, ha detto Grimme a Reuters.

“Al contrario, le importazioni sono aumentate molto debolmente nella metà dell’estate del 2019 – la recessione industriale in corso in Germania ha fortemente ridotto le importazioni di beni intermedi”.

La Commissione europea, l’esecutivo dell’UE, ritiene che un’eccedenza delle partite correnti del 6% sia sostenibile a lungo termine se misurata dalle dimensioni dell’economia di un paese. (Reuters)