Chi sono e perché è nato Vivistoccarda.

Chi sono? Mi chiamo Maurizio Palese (vedi le mie esperienze QUÍ), sono nato nel 1967 ed emigrato da Taviano, un piccolo comune del sud Italia, il 1° febbraio 2014. Raggiunto da mia moglie Gemma e due figli di 10 e 14 anni pochi mesi dopo.
È evidente che io sia un emigrante italiano in Germania proprio come Te. E proprio come te, come tanti altri, come tutti ho sofferto la solitudine e la lontananza. Che è stato incapace di capire e di farsi capire. Che è stato inadeguato nello svolgere le commissioni anche elementari, come ad esempio fare la spesa o pagare una bolletta.

Ma sono anche l’emigrante che ha accettato con entusiasmo il suo primo lavoro part-time per le poste private in Germania, per una busta paga del primo mese di sole €177,06 e di €510,00 il secondo, convinto senza nessuna esitazione che fosse un passo necessario, il primo di tanti.

Aereo sulle nuvole

È necessario vestirsi di umiltà e di accettare di ripartire anche molto dal basso pur di trovare la propria strada in questo grande, diverso, ricco e complesso nuovo mondo chiamato Germania.

Chi sono e perché è nato Vivistoccarda.

Perché Vivistoccarda?

Sono la persona dietro le pagine di Vivistoccarda.
Una persona semplice con esperienza nel volontariato in Italia, senza nessuna presunzione di insegnare nulla a nessuno ma solo un innato  interesse verso tutto ciò che mi circonda. Con una fortissima voglia di condividere le esperienze vissute in prima persona. Oppure vissute da altri italiani e raccolte sul campo, mettendole a disposizione di tutti coloro che vivono la stessa situazione e le stesse difficoltà.

La somma di tutte queste esperienze ha dato vita a Vivistoccarda, il sito per gli italiani che emigrano in Germania.

Una guida che puoi decidere di usare per rendere la tua emigrazione più semplice.

Grazie.

Vivistoccarda però è anche tanto lavoro e tempo “rubato” alla famiglia. Pertanto voglio ringraziare mia moglie Gemma per aver condiviso e supportato questa strada fianco a fianco. I miei figli Jacopo e Gioele per aver accettato pazientemente le privazioni del percorso. Sandra e Filippo per aver permesso il nostro arrivo. Tutti gli amici che ci hanno aiutato a volte anche soltanto per un traduzione ad una lettera incomprensibile. Nico per avermi supportato e reso possibile traducendo le mie idee in questo sito…

…Ma soprattutto grazie alla Germania per aver concesso a me e tutti noi questa grandissima opportunità di riscatto di una nuova vita.

Iscriviti alla newsletter, ricevi gratis l’ebook

“VIVERE LA GERMANIA – Le esperienze degli Italiani”

oltre all’accesso gratuito a tutti i file e modelli in archivio.

Questo modulo di contatto è disattivato perché l’utente ha rifiutato di accettare il servizio Google reCaptcha, necessario per convalidare i messaggi inviati dal modulo.